image description

Progresso Elettrico

NOTIZIARIO TECNICO DEL GRUPPO CARPANETO SATI

 

L’IMPIANTO DI PARAFULMINI LPS E LA PROTEZIONE FOTOVOLTAICA PV

Nell’ultima edizione del catalogo della SATI “Sistemi per impianti di terra, parafulmine ed LPS esterni“ a pagina 55,  sono stati inseriti alcuni prodotti specifici per la protezione contro i fulmini di impianti fotovoltaici installati  su tetti piani o direttamente a terra.  Questi componenti  sono idonei alla realizzazione di impianti  LPS contro i fulmini di tipo “non distanziato“, oppure, “distanziato” dalla struttura reticolare che sostiene l’insieme dei pannelli solari.

Non vogliamo entrare nella scelta su quale tipo di protezione sia necessario attivare; il progettista in relazione  alla configurazione, all’ubicazione ed al contenuto della struttura sottostante, farà una valutazione propria guidato anche dalla applicazione della Guida CEI 81-28 di recente pubblicazione “Guida alla protezione contro i fulmini degli impianti fotovoltaici“. Si deve constatare che, a distanza di alcuni anni, il tema  della applicazione degli LPS esterni sulle strutture è stato trascurato. Nella progettazione si è considerata la protezione con SPD pensando che i pannelli fotovoltaici non possano essere colpiti dalla scarica diretta.  Questa è una ipotesi progettuale errata, infatti iniziano a raccogliersi i primi danni, perdita di servizio ed incendi.

Se intendiamo tenere separato l’LPS, le distanze di sicurezza dovranno essere calcolate, o verificate a posteriori con i criteri indicati nella norma CEI EN 62305-3 che per semplicità riportiamo in figura. Un supporto isolante come quello indicato a catalogo consente di utilizzare un coefficiente Km pari a 0,7 invece di  0,5 utilizzato con altri materiali interposti.

Per maggiorni informazioni: www.sati.it

Comments are closed.