image description

Progresso Elettrico

NOTIZIARIO TECNICO DEL GRUPPO CARPANETO SATI

 

WI-NEXT E SOLAIR INSIEME PER L’INDUSTRIA IOT

Miliardi di apparati collegati tra loro e sulla rete, sono ormai realtà con cui quotidianamente ci rapportiamo attraverso la miriade di oggetti connessi alla rete di cui siamo provvisti. L’avvento dell’Internet delle cose, ovvero la connessione alla rete di tutti gli oggetti che ci circondano, viene vista da molti analisti come l’inizio di una nuova rivoluzione industriale: la quarta.

Una delle tecnologie che sta contribuendo in maniera determinante all’affermarsi di questa rivoluzione è di certo il Wi-Fi che, grazie all’affidabilità, al basso costo, e alla velocità con cui si è diffuso in questi anni, si è trasformato in tecnologia di comunicazione abilitante fondamentale per le applicazioni M2M (machine to machine) e IoT.

Wi-Next, tra i più innovativi Vendor Wi-Fi italiani, pioniera delle tecnologie IoT over Wi-Fi con il lancio nel 2011 della tecnologia proprietaria WiseMesh e oggi con la nuova esclusiva board Wi-Fi tutta italiana Springmole dedicate alle applicazioni IoT e per il mercato dei makers, ha stretto in questi giorni una partnership nell’ambito delle applicazioni di Industrial IoT con una delle più interessanti Cloud Application Company, specializzata nello sviluppo di applicazioni di Product Life Management in Cloud: Solair

Wi-Next e Solair hanno stretto un accordo teso a rafforzare le proprie capacità di offerta di applicazioni Internet of Things, in particolar modo nel segmento Industrial proponendo soluzioni end to end capaci di fornire servizi che garantiscano l’efficacia in termini di funzionalità e ritorni tangibili, come l’ottimizzazione dei costi.

Le due aziende presentano oggi al mercato una delle prime soluzioni complete per il monitoraggio real time di apparati meccanici attraverso una rete di sensoristica Low Power Wi-Fi controllata da un’applicazione Cloud per la gestione del Product Life Management degli apparati stessi.

L’offerta di Solair e Wi-Next è stata progettata per una pluralità di clienti, dai produttori di macchinari meccanici ed elettrici, alle vending machine, distributori, utensileria industriale e tutte quelle aziende produttrici di apparati industriali che, attraverso il monitoraggio e controllo delle proprie macchine, potranno ottenere significativi risultati per il miglioramento dell’efficacia e per l’abbattimento dei costi.

“Tutti i principali studi di mercato parlano del 2014 come l’anno zero dell’Internet of Things che rappresenterà un’enorme opportunità per il rilancio del mercato IT e dell’informatica in generale” dichiara Nicola De Carne, CEO di Wi-Next. “Il Wi-Fi, grazie a delle caratteristiche uniche in termini di standard e flessibilità d’uso, si candida come una delle principali tecnologie di comunicazione abilitanti delle applicazioni M2M e IoT, con una previsione di Business che sfiora i 6 miliardi entro il 2020. Abbiamo trovato in Solair un partner di primaria importanza perché la loro piattaforma di Cloud Application rende semplice l’elaborazione e l’utilizzo di migliaia di dati per i nostri clienti”.

“La nostra proposta consiste nell’attribuire un significato nuovo e di valore all’Internet of Things, che vada al di là della connessione dei device e della raccolta di dati: integrare nei processi di business i dati collezionati” dichiara Tom Davis, CEO di Solair. “Questo tipo di approccio apporta un notevole valore aggiunto alle attività quotidiane e amplia molto lo scenario finora proposto dall’Internet of Things perché presenta l’anello mancante in grado di immettere i dati provenienti dai device nei processi di business. Gli operatori del settore avranno a disposizione un ambiente integrato a distanza che ottimizza i processi ed aumenta la qualità dei servizi offerti. Con Wi-Next ci siamo trovati subito in perfetta sintonia e abbiamo stretto questa importante partnership per offrire una soluzione completa che porti l’Internet of Things ad un livello successivo.”

Nei prossimi giorni le due aziende presenteranno al mercato i dettagli e i risultati dei primi progetti piloti di Industrial IoT messi in campo.

Comments are closed.