image description

Progresso Elettrico

NOTIZIARIO TECNICO DEL GRUPPO CARPANETO SATI

 

Protezione dai Campi Elettromagnetici

ai sensi del Titolo VIII del D.Lgs. 81/08 – LQ 36 22/02/2001 – DPCM 8/7/2003 e leggi CEI relative

L’obiettivo di ISI INAIL 2011 grazie al tema degli incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro, in attuazione dell’art. 11, comma 5, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., è quello di incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza per gli operatori nei luoghi di lavoro. Possono essere presentati progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
L’incentivo offerto è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 50% dei costi del progetto.

Il contributo massimo è pari a 100.000 euro, il contributo minimo erogabile è pari a 5000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di spesa. Per i progetti che comportano contributi superiori a € 30.000 è possibile richiedere un’anticipazione del 50%.

I destinatari sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.
Le risorse per l’anno 2011 stanziate dall’INAIL sono pari a 205 milioni di euro ripartiti in budget regionali.
L’intervento insito nel rapporto di collaborazione tra NoField srl e SATI Italia SpA è fondamentale nella risoluzione delle problematiche sulla sicurezza sul lavoro connesse alla presenza di campi elettromagnetici.

NoField S.r.l. nasce a Torino nel 2009 presso l’Incubatore di Imprese del Politecnico di Torino (I3P) ed opera nel settore della compatibilità ambientale di dispositivi e sistemi elettrici e nel settore delle fonti rinnovabili.
NoField incorpora risorse e competenze fortemente specializzate nel settore dei campi magnetici, ed è in grado di affrontare qualsiasi problematica concernente tale ambito, forte della sua vasta esperienza e del suo network di parterns.
NoField è in grado di interagire con piccoli e grandi clienti, di gestire problematiche che vanno dai semplici sistemi BT alle grandi infrastrutture AT, di fornire servizi di consulenza, progettazione, fornitura di strumenti software, studio del problema e stesura di relazioni.

La proposta di NoField è quella di fornire un sistema chiavi in mano a partire dallo studio della problematica del cliente fino alla sua soluzione finale.
Tutto ciò è reso possibile in comakership con Sati Italia S.p.A con sede legale a Cascine Vica (TO)

La Sati Italia S.p.A., con il supporto tecnico di No Field ed in stretto contatto con il Politecnico di Torino che ne ha certificato i prodotti,  può offrire una vasta gamma di soluzioni schermanti in grado di attenuare i campi magnetici, a partire dalla frequenza di rete 50 Hz fino ad arrivare ai kHz.
Tutti i prodotti sono realizzati in Italia, presso la sede di Cascine Vica (Torino); il sistema  di schermatura piano per locali tecnici, è composto da tre tipologie di piastre schermanti, ciascuna caratterizzata da differenti valori di fattore schermante e differenti spessori.

L’esperienza specifica di Sati Italia nei sistemi di canalizzazione metallica (Linea S5), successivamente ha aperto la strada allo studio e realizzazione di un canale schermante di differenti dimensioni, per garantire il medesimo fattore di schermatura costante, sull’intera lunghezza della canalizzazione stessa.

Le soluzioni dischermatura elettromagnetica offerte negli ultimi 18 mesi dal binomio tecnico commerciale Sati Italia s.p.a. e NoField s.r.l. si stanno rapidamente diffondendo sul territorio italiano!

Sono stati eseguiti interventi di bonifica per la mitigazione dei campi magnetici in presenza di lavoratori e personale non professionalmente esposto.

Leave a Reply