image description

Progresso Elettrico

NOTIZIARIO TECNICO DEL GRUPPO CARPANETO SATI

 

SISTEMI PER IMPIANTI DI TERRA – PARAFULMINI – EQUIPOTENZIALI

CABINE SU TERRENI DIFFICILI

Intendiamo per terreni difficili tutti quelli che presentano una elevata resistività 2000 – 3000 Ω x m. ed oltre.
In queste condizioni è impensabile aggiungere nel luogo di edificazione della cabina, un dispersore coordinabile con le correnti di guasto della linea. Una soluzione è costituita dalla possibilità di collegarsi ad un impianto di terra distante, realizzato in terreni più conducibili, confidando sulla integrità del conduttore di trasferimento della terra lontana.

Per esempio nelle cave di escavazione del marmo il problema è davvero di difficile soluzione.

Una buona tecnologia è rappresentata dall’impiego dei dispersori a piastra PT4 A + B +… componibili posati in letti di posa creati con terreni conduttori di riporto o miscelati con sali addizionali tipo GELOSAL.

Si ottengono dei dispersori che hanno valori dell’ordine delle decine di ohm, che sono validi per un coordinamento con differenziali tenendo come tensione limite 25 V, è un ambiente assimilabile a quelli di cantiere. Si dovrà comunque ricorrere ad un controllo delle tensioni di passo e contatto (vedi immagine).

Per maggiori informazioni consulta il Quaderno tecnico, disponibile in pdf.

Comments are closed.